DOCUMENTI SINDACATO - carabinierisindacato unac

 carabinieri schierati
Unione Nazionale Arma Carabinieri

CARABINIERI SINDACATO UNAC

sindacato carabinieri del M.llo Dr. Antonio Savino
MENU
IL DR. ANTONIO SAVINO PRESIDENTE DEL SINDACATO CARABINIERI
UNAC Sindacato Carabinieri del Dr. Antonio Savino
Menu
Menu
Vai ai contenuti
SINDACATO NOTIZIE E DOCUMENTI
IMPORTANTE ED UNICA INIZIATIVA DEL SINDACATO CARABINIERI A LIVELLO NAZIONALE

RICORSO COLLETTIVO IN MATERIA DI PREVIDENZA E CONTESTUALE RIMBORSO E RISARCIMENTO DANNI (clicca sul modulo per scaricarlo in formato PDF)

IL SINDACATO CARABINIERI, IN VIRTU' DI UNA RECENTE PRONUNCIA FAVOREVOLE, STA' RICHIEDENDO RIMBORSI CHE VANNO DA 10.000 A 15.000 EURO ED OLTRE PER TUTTI I CARABINIERI IN SERVIZIO ED IN CONGEDO, ARRUOLATI DAL 1975 AD OGGI, CHE A PARTIRE DAL 1996, A TUTT'OGGI, ERANO IN REGIME PENSIONISTICO MISTO/CONTRIBUTIVO, ED IN BASE ALLA SENTENZA HANNO DIRITTO AD UN RIMBORSO E RISARCIMENTO DANNI. IN SOSTANZA SI TRATTA DI RICHIEDERE IN RIMBORSO I CONTRIBUTI VERSATI IN PIU' DA TUTTI NOI.
IL RICORSO COLLETTIVO HA UN COSTO MINIMO CHE SARA' COMUNICATO, CON ULTERIORI INFORMAZIONI A TUTTI I RICHIEDENTI.
TROVATE IN ALLEGATO IL MODULO PRE ADESIONE GRATUITO CHE DOVRETE INVIARE COMPILATO DEI VS. DATI, ALLA PRESIDENZA DEL SINDACATO, email: presidenza@carabinieri-unione.it, SARETE RICONTATTATI.
E' MOLTO IMPORTANTE.
Ministero della Difesa: Cessazioni dal servizio permanente. Adeguamento agli incrementi della speranza di vita dei requisiti di accesso al pensionamento del personale militare per il biennio 2021 – 2022
Normativa emergenziale da Covid19 e sospensione straordinaria del termine per proporre ricorso nel processo amministrativo
SOSPENSIONE DEI TERMINI PER I PROCEDIMENTI DISCIPLINARI DI CORPO E DI STATO NELL'ARMA DEI CARABINIERI
RIORDINO DELLE CARRIERE
Correttivi Riordino, il via libera della Commissione Difesa. Cresce il malcontento del personale
 
Deluse le aspettative dei diversi ruoli, aumenti di qualche euro per i gradi apicali non dirigenti

 
La 4^ Commissione Permanente Difesa del Senato ha completato l’esame della proposta dello Schema di decreto legislativo recante le disposizioni in materia di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze armate; esprimendo il parere con condizioni che il Governo attui determinate modifiche.
 
L’iter dell’esame del Disegno di Legge relativo ai correttivi di riordino delle carriere del personale delle Forze Armate e di Polizia è iniziato lo scorso settembre, quando furono prorogati i termini di scadenza al 29 dicembre 2019 della legge Delega.
 
Quindi tutto l’iter di approvazione della legge dei nuovi correttivi deve concludersi entro la fine di questo anno, anche perché lo sviluppo delle carriere con il nuovo corso vedono la loro applicazione a partire dal 1 gennaio 2020.
 
Da evidenziare come dall’esame la nota del relatore si sofferma sulla parte economica, dove evidenzia la difficoltà di aumento degli stipendi perché gli stessi sono legati ad un sistema molto rigido, ovvero quello dei parametri. In pratica il trattamento economico è totalmente parametrizzato. Quindi ad ogni grado corrisponde un parametro e di conseguenza un trattamento economico che non da alcuno spazio a procedimenti di negoziazione anche nel momento in cui saranno le associazioni sindacali a dover trattare la materia.
 
Da qui il malcontento del personale che vede quasi nulle le possibilità di aumenti di stipendio in quanto il trattamento economico è per forza legato al grado e deve quindi sperare sempre in una promozione per percepire pochissimi euro di aumento. (clicca qui per saperne di più)

 

Sindacato Carabinieri
www.carabinierisindacato.it
segreteria@carabinieri-unione.it
presidenza@carabinieri-unione.it

carabinieri sindacato di Antonio Savino
Torna ai contenuti